Vendeva farmaci in erboristeria, 60enne denunciato

Trovati psicofarmaci, antinfiammatori e pure la pillola del giorno dopo

REGGIO EMILIA – Dalla pillola del giorno dopo all’antibatterico per le infezioni urinarie, passando per antistaminici, psicofarmaci, antinfiammatori e regolatori cardiaci. Questi alcuni dei farmaci trovati in un’erboristeria della citta’ dai Carabinieri forestali di Reggio Emilia e del raggruppamento Cites (Convenzione di Washington sul commercio internazionale delle specie di fauna e flora minacciate di estinzione, ndr) di Modena, che hanno quindi denunciato alla Procura reggiana un 60enne cinese residente a Rubiera per “esercizio abusivo della professione di medico farmacista e immissione in commercio di medicinali ad uso umano senza la prevista autorizzazione”.

I militari, si legge in una nota, si sono recati nell’erboristeria ieri mattina, e il sopralluogo “e’ stato indirizzato principalmente sui prodotti importati dal Paese d’origine” del 60enne “e rientranti nella disciplina Cites-Convenzione di Washington”. Durante il controllo, sugli scaffali dell’erboristeria e’ stata accertata la presenza di “diversi prodotti con indicazioni di principi attivi di medicinali ad uso umano e indicazioni terapeutiche chiare”.

Inoltre, i contenitori dei medicinali “non riportavano indicazioni sulla prevista e prescritta Aic (Autorizzazione immissione in commercio)”. Al termine dell’attivita’, quindi, oltre alla denuncia del 60enne e’ scattato il sequestro di circa 40 confezioni di medicinali privi dell’autorizzazione per l’immissione in commercio.