“Ti voglio pane”, Cna premia le poesie dei bambini

Premiati gli studenti delle scuole primarie di Minozzo, Carpineti, Felina e Rolo, con la collaborazione dei forni Simonazzi di Castelnovo Monti, F.lli Gualtieri di Carpineti e Delizie di grano di Rolo

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Cna Reggio Emilia ha aderito alla terza edizione del progetto regionale “Ti voglio pane”, una campagna di informazione e sensibilizzazione finanziata dalla Regione Emilia-Romagna (in attuazione della legge regionale n. 21 del 2017), sull’uso del pane fresco e dei prodotti da forno artigianali, rivolta principalmente a bambini, i giovani e le famiglie.

Quest’anno l’Unione reggiana Cna Alimentare, in collaborazione con Cna Emilia Romagna e Cna Parma, ha promosso un concorso di poesia coinvolgendo i bambini delle classi 4 e 5 della Scuola Primaria di Minozzo, della Scuola Primaria Don P. Borghi di Carpineti, della Scuola Primaria Don Zanni – Felina e della Scuola Primaria Edmondo De Amicis di Rolo.

E’ stato realizzato un video animato ed è stato chiesto a tutti i bambini delle classi coinvolte di scrivere una breve poesia sul pane. La premiazione è avvenuta nei giorni scorsi, insieme alla consegna della piccola pubblicazione contenente tutte le poesie dei bambini e ad una merenda degustazione di pane fresco e di prodotti da forno artigianali, realizzati dai tre forni aderenti al progetto: Forno Pasticceria Simonazzi di Castelnovo ne’ Monti, il Forno F.lli Gualtieri di Carpineti e il forno Delizie di Grano di Rolo.

“Per consumo consapevole intendiamo non solo avere conoscenza di cosa significhi degustare il pane fresco e i prodotti da forno – spiega Marco Simonazzi, presidente Cna Alimentare Reggio Emilia, nonché fornaio aderente al progetto – ma anche e soprattutto comprendere il valore del lavoro artigianale. Sappiamo molto bene quanto sia distante per i ragazzi il momento del consumo del cibo da quello della sua produzione: si vedono arrivare in tavola alimenti “senza storia”, che non riescono a trasmettere il sapore del lavoro, della passione e della sapienza di chi li produce, da qui l’importanza di un contatto diretto con il panificatore. Continueremo a supportare e diffondere il progetto “Ti voglio Pane” per sensibilizzare i bambini dando risalto agli aspetti culturali e tradizionali legati al pane e ai prodotti da forno e a tutto il lavoro che ci sta dietro alla figura del fornaio”.

Fotogallery completa sulla pagina FB CNA Reggio Emilia

Più informazioni su