Sperona l’auto dei carabinieri e poi li aggredisce: arrestato

Resistenza e minaccia a pubblico ufficiale le accuse mosse a un 49enne reggiano dai militari di Via Adua

REGGIO EMILIA – Prima sperona l’auto dei carabinieri e poi li aggredisce: 49enne reggiano arrestato ieri pomeriggio a San Maurizio per resistenza e minacce a pubblico ufficiale. E’ successo verso le 15,30 quando una pattuglia dei carabinieri della caserma di via Adua, su input dell’operatore del 112 allertato dai dipendenti, è intervenuta in un’officina della frazione San Maurizio dove un uomo, alla guida di una Fiat Panda, stava effettuando sgommate e manovre pericolose anche per i dipendenti.

Giunti nel cortile i militari hanno visto sfrecciare l’auto che si è diretta verso il retro dell’azienda ed è stata inseguita dall’auto di servizio dei militari fino a quando il conducente è stato costretto a fermarsi per la presenza del muro di recinzione. Vistosi precluso ogni via di fuga, il 49enne ha ingranato la retromarcia speronando il mezzo dei militari. Poi, sceso dal veicolo, ha rivolto minacce e frasi oltraggiose all’indirizzo dei carabinieri che lo hanno bloccato dopo una breve colluttazione.

L’uomo, in evidente stato d’ebbrezza, seppur bloccato, ha continuato a minacciarli di morte ed è stato portato in caserma dove è stato arrestato. Dato che non sussistevano esigenze cautelari l’uomo è stato rimesso in libertà.