Qualità della vita, Reggio Emilia sale al 17esimo posto

La nostra provincia recupera cinque posizioni, rispetto all'anno scorso, nella classifica stilata, come ogni anno, dal Sole 24 Ore

REGGIO EMILIA – La nostra provincia recupera cinque posizioni, rispetto all’anno scorso, nella classifica stilata, come ogni anno, dal Sole 24 Ore sulla qualità della vita. Nel 2019 era al 22esimo posto e quest’anno si issa al 17esimo.

Reggio Emilia perde parecchie posizioni nel settore ricchezza e consumi scendendo dal 10° al 27° posto, dimostrando come la crisi economica dovuta al Covid abbia colpito duro nella nostra provincia. In compenso migliora decisamente nel settore ambiente e servizi passando dal 65° al 12° posto. Si assiste invece a un vero e proprio crollo per quel che riguarda la giustizia e la sicurezza. Qui la nostra provincia sprofonda dal 26° al 66° posto.

Bene affari e lavoro dove Reggio Emilia passa dal 16° al 9° posto. Peggiora decisamente la prestazione per quel che riguarda demografia e società in cui sprofondiamo dal 19° al 48° posto e, infine, ci confermiamo con una brutta posizione per quel che riguarda la cultura e il tempo libero. Eravamo al 77° posto nel 2019 e siamo al 76° nel 2020.

Guardando alla nostra Regione la classifica generale premia Bologna, al primo posto, che guadagna ben 13 posizioni e traina un po’ tutte le province dell’Emilia Romagna. Ben cinque su nove si incontrano tra le prime venti: oltre al capoluogo, Parma (8), Forli’ Cesena (14), Modena (15) e Reggio Emilia (17).

qualità