Povertà, quasi un milione in buoni spesa post Covid

A partire dalle 16 di oggi e fino alle 13 di mercoledi' 13 gennaio infatti, sara' possibile presentare al Comune la domanda

REGGIO EMILIA – Quasi un milione di euro di buoni spesa destinati alle famiglie e ai cittadini in difficolta’ economica a Reggio Emilia. A partire dalle 16 di oggi e fino alle 13 di mercoledi’ 13 gennaio infatti, sara’ possibile presentare al Comune la domanda per ottenere i buoni utili per le spese alimentari e per beni di prima necessita’. I fondi destinati a Reggio Emilia sono 908.218 euro e, di questi, 50.000 euro serviranno per aiutare anche chi, pur trovandosi in difficolta’ economica, non rientra nei parametri per l’assegnazione dei buoni spesa (ad esempio, non ha la residenza a Reggio Emilia).

Il contribuito si potra’ chiedere esclusivamente tramite identita’ digitale Spid, compilando il modulo sul sito del Comune e inoltrando l’istanza con procedura esclusivamente online. Come spiega il Comune, possono richiedere i buoni tutte quelle persone e nuclei famigliari residenti a Reggio Emilia che, a prescindere dalla situazione reddituale e patrimoniale di partenza, sono stati “improvvisamente e fortemente penalizzati” a causa dell’emergenza Covid-19.

Non vengono considerati invece tra i beneficiari dei buoni spesa tutte quelle persone che gia’ usufruiscono di altre misure di sostegno d’emergenza e ristoro economico, come ad esempio lavoratori in cassa integrazione o possessori di partite Iva. Nell’ambito del fondo di solidarieta’ alimentare, il Comune mette dunque a disposizione ulteriori 50.000 per l’acquisto di beni per la distribuzione dei pacchi alimentari per i cittadini non residenti ma domiciliati a Reggio Emilia per motivate ragioni familiari, di salute, o lavoro impossibilitati a rientrare nella propria residenza e in condizioni di criticita’ economica possono richiedere il pacco alimentare.