Mediopadana, ampliamento parcheggi: la palla passa al consiglio comunale foto

Il 21 la Sala del tricolore vota su area di sosta di Terminal One da 1.300 posti

REGGIO EMILIA – Entra nella fase finale l’iter del progetto per l’ampliamento dei parcheggi della stazione Mediopadana dell’Alta velocita’ di Reggio Emilia. Si tratta di una parte delle opere concordate a luglio scorso da Comune, Rfi e la societa’ Terminal One, che il Consiglio comunale sara’ chiamato ad approvare il prossimo 21 dicembre, per un investimento complessivo di 11,6 milioni di cui 9,4 a carico di Terminal One e oltre 2,1 milioni da contributo di Rfi. Questa sera in commissione consiliare in municipio approda dunque la delibera che prevede la costruzione di un nuovo parcheggio a est dell’ingresso principale della stazione con 1.300 nuovi posti auto che porteranno la dotazione dell’infrastruttura a 2400 stalli.

L’intervento (per sette milioni) e’ a cura di Terminal One, cui spetta anche il completamento delle opere di collegamento al lato est della Stazione. La fase autorizzativa della nuova area di sosta, che era stata avviata a fine luglio, si e’ chiusa il 3 dicembre scorso con il via libera di una apposita conferenza dei servizi. L’approvazione da parte del Consiglio comunale dell’intervento consentirebbe la realizzazione delle opere entro il 2021 con inaugurazione nel 2022. Sono nel frattempo in corso i lavori di ampliamento e riqualificazione del parcheggio davanti all’ingresso principale.

Realizzato con risorse del Comune, questo intervento verra’ terminato entro marzo 2021 e consentira’ di mettere a disposizione oltre 1.120 posti auto, con controllo degli accessi tramite sbarre e potenziamento dell’illuminazione. Entrambi i parcheggi, sia quello del Comune, sia quello di Terminal One, saranno a pagamento. Ma suddivisi in settori con tariffe differenziate in base alla durata della sosta e alla distanza dalla stazione: tariffe piu’ basse per i posti auto piu’ lontani, e piu’ economiche e decrescenti al prolungarsi della sosta. Saranno inoltre previsti abbonamenti mensili e annuali a favore dei pendolari e degli utilizzatori frequenti. Il Comune, inoltre, potenziera’ collegamenti con il centro storico attivando nel 2021 una nuova linea minibu con frequenza della corsa ogni 15 minuti.

Il progetto prevede infine la piantumazione di 1.000 nuovi alberi e l’utilizzo dei locali della zona orientale della stazione, fino ad oggi non raggiungibile perche’ tagliata fuori dai binari della ferrovia locale Reggio-Guastalla, sotto i quali sara’ realizzato un viadotto. Si tratta di 10.000 metri quadrati, di cui oggi solo 1.800 occupati da servizi. Qui, sono attesi per i primi mesi del 2021 i risultati del gruppo di studio sulle attivita’ da insediare composto da amministrazione comunale e Rfi. Tra le ipotesi sia servizi alla clientela (locali per incontri di lavoro, ristorazione, sale di attesa climatizzate, servizi igienici) sia locali per mettere “in vetrina” le eccellenze del territorio di area vasta. Valutati anche spazi museali ed espositivi per valorizzare la stazione realizzata dall’architetto Santiago Calatrava come opera d’arte in se’.