Le coop Valle dei Cavalieri e Il Ginepro premiate al concorso regionale “Innovatori Responsabili 2020” foto

I progetti premiati dalla Regione sono 38 uniti dall’impegno per un futuro sostenibile, alla ricerca di soluzioni per rispondere alla sfida dei 17 obiettivi globali indicati dall’Onu con l’Agenda 2030

REGGIO EMILIA – Premiati a Bologna con i 38 progetti selezionati per le categorie del concorso “Innovatori Responsabili 2020” della Regione Emilia-Romagna, giunto alla sesta edizione. I comuni denominatori sono soggetti pubblici e privati uniti dall’impegno per un futuro sostenibile, alla ricerca di soluzioni per rispondere alla sfida dei 17 obiettivi globali indicati dall’Onu con l’Agenda 2030. I progetti premiati sono 38 (6 in più dello scorso anno), scelti tra le 145 candidature giunte quest’anno.

Oltre alle premiazioni per le sette categorie di partecipazione, è stato assegnato anche il premio Ged – Gender equality and diversity label ai migliori progetti riferiti ad azioni per le pari opportunità. Quest’anno sono stati inoltre aggiunti: un premio speciale Resilienza Covid-19, riservato alle migliori esperienze di innovazione nate in risposta all’emergenza sanitaria, e un premio speciale 2030 Giunta ER.

In merito a quest’ultima categoria, si segnala tra le 4 esperienze premiate quella della cooperativa Valle dei Cavalieri di Succiso con “Cooperare per innovare” che riconosce l’impegno di mettersi insieme per dare lavoro e fornire un servizio ai cittadini di questo comprensorio, valorizzando al contempo le risorse turistiche di un’area a rischio di spopolamento.

Tra i premi con menzione speciale si segnala inoltre la cooperativa Il Ginepro a Castelnovo ne’ Monti con “Re-esistere in Appennino: tra fragilità e opportunità” il cui obiettivo è dare voce alle fasce deboli con la creazione di uno sportello rivolto alle famiglie bisognose di un sostegno nella cura dei propri cari, garantendo al contempo occasioni di lavoro in questi territori.

Legacoop Emilia Ovest esprime grande soddisfazione per questi riconoscimenti, che valorizzano esperienze del nostro Appennino, consolidate e frutto di tanta passione, energia e lungimiranza da parte di persone che si sono rimboccate le maniche facendo impresa in forma cooperativa e contribuendo al benessere delle comunità in cui sono insediate.