Il calendario della polizia di Stato 2021

Presentato questa mattina dal questore Giuseppe Ferrari al prefetto Iolanda Rolli

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Il calendario della polizia di Stato 2021, presentato nei giorni scorsi in una galleria d’arte a Roma, è stato consegnato dal questore Giuseppe Ferrari al prefetto di Reggio Emilia che ha voluto offrire a questo importante momento una degna cornice.

Quest’anno, il calendario della polizia di Stato 2021 celebra il 40° anniversario della legge n.121 del 1981 che ha profondamente riformato l’amministrazione della pubblica sicurezza e istituito la polizia di Stato. La  legge di riforma ha introdotto nella polizia di Stato:  la  “smilitarizzazione”  del Corpo delle guardie di Pubblica sicurezza,  la parità di accesso e progressione di carriera per le donne, il diritto di associarsi in sindacati, il concetto di coordinamento delle forze di polizia.

Immagini operative e di storia dell’Italia degli ultimi 40 anni che raccontano il cambiamento dopo gli anni del terrorismo e della violenza cruenta della criminalità organizzata, il cambiamento di una forza di polizia moderna, democratica, a ordinamento civile che ha avuto una profonda evoluzione non solo nell’operatività ma anche nel concetto di prossimità.

Questi scatti, ha sottolineato il prefetto, raccontano la vita e l’umanità del personale della polizia di Stato, dietro le divise ci sono uomini e donne che ogni giorno sono presenti con passione e impegno al servizio dei cittadini. Ha rivolto, poi, un deferente omaggio a tutti coloro che hanno sacrificato la vita al servizio della comunità e un ringraziamento a quanti, oggi più che mai, sono quotidianamente impegnati.

Anche quest’anno la realizzazione del calendario della polizia di Stato ha trovato la partenship di Unicef, e il ricavato della vendita sosterrà il progetto connesso all’Emergenza Coronavirus e una quota sarà devoluta al Piano di assistenza “Marco Valerio”, riservato ai figli dei dipendenti della polizia di Stato affetti da patologie croniche”.

Questa finalità, ha concluso il prefetto, offre un significato ancora maggiore all’acquisto di questo calendario: ci dà la possibilità di rispondere con vicinanza alla vicinanza che la polizia di Stato ci dimostra ogni giorno, dando corpo e significato al claim che oggi distingue la Polizia di Stato #essercisempre.

Più informazioni su