Fabbriceria Ghiara verso nuova governance

Il sindaco preme per trasformarla in una fondazione di partecipazione

REGGIO EMILIA – La governance della “Fabbriceria della Ghiara”, che a Reggio Emilia si occupa dell’omonima basilica in corso Garibaldi, sara’ riformata. Lo annuncia il sindaco Luca Vecchi rispondendo in Consiglio comunale ad un’interrogazione di Claudio Bassi (Forza Italia) che ha chiesto conto del mancato rinnovo dei cinque componenti della commissione a capo della “Fabbriceria”.

A gennaio, fa sapere il sindaco, sara’ avviato un nuovo percorso con due opzioni sul tavolo: una fondazione, o un’associazione. Vecchi ritiene preferibile la prima, nella forma in particolare di una “fondazione di partecipazione”. Secondo le ultime modifiche della normativa in materia, la nomina dei componenti (prima in capo al Consiglio comunale) e’ ora di competenza del sindaco.

“Ma stiamo studiando criteri per continuare a coinvolgere anche i consiglieri”, sottolinea il primo cittadino. I componenti di nomina comunale non percepiscono stipendio. Il bilancio della “Fabbriceria” risulta in rosso per 15.000 euro nel 2019 e per 41.000 euro l’anno prima.