Violate norme anticovid, due bar chiusi per cinque giorni

Uno in via Roma e l'altro nella zona dei teatri: sanzione da 400 euro per i titolari

REGGIO EMILIA – La polizia municipale ha sanzionato per 400 euro e chiuso per cinque giorni due bar in centro storico (uno in via Roma, l’altro nella zona dei teatri) per mancato rispetto delle norme anti-covid. Il primo intervento risale a ieri pomeriggio. Gli agenti hanno notato le porte aperte del locale. All’interno, un collaboratore della titolare e una barista stavano lavorando per servire tre clienti, tra loro molto vicini, in attesa sulla soglia del locale.

Durante il controllo, gli agenti hanno inoltre rilevato l’assenza dei cartelli che avrebbero dovuto indicare la chiusura del bar e la disponibilita’ del solo servizio per asporto. Alla contestazione degli agenti, il collaboratore ha dichiarato di tenere le porte dell’esercizio aperte solo per arieggiare il locale. Una spiegazione che non ha convinto gli operatori di polizia.

Il secondo bar e’ stato chiuso di questa mattina perche’ si servivano le consumazioni su un tavolino sistemato nei pressi dell’ingresso e si permetteva ai clienti di consumare sul posto, violando di fatto la normativa che consente il solo asporto. Un cittadino proveniente da Modena infine e’ stato fermato ieri dalla Polizia di Stato in centro ed e’ stato sanzionato per aver contravvenuto alle limitazione che vige nella “zona arancione” sugli spostamenti tra Comuni.