Vampirizzano rete elettrica pubblica: 7 persone denunciate

Furto aggravato di energia elettrica l’accusa mossa a 4 donne e 3 uomini dai carabinieri di Quattro Castella

QUATTRO CASTELLA (Reggio Emilia) – Eludendo i rispettivi contatori e allacciandosi alla rete pubblica erano riusciti a ottenere fornitura di energia elettrica gratis per 7 unità abitative. A scoprirlo i carabinieri della stazione di Quattro Castella che, attraverso gli approfondimenti investigativi, conseguenti alle segnalazioni giunte dall’ente fornitore di energia elettrica, hanno accertato la condotta illecita di 7 persone che da tempo vampirizzavano la rete elettrica pubblica.

Per questi motivi i carabinieri della stazione di Quattro Castella hanno denunciato quattro donne (una 49enne, due 35enni e una 68enne) e tre uomini di 48, 28 e 37anni, tutti residenti a Quattro Castella tutti accusati di concorso in furto aggravato e continuato. A scoprire l’allaccio abusivo, che garantiva l’erogazione della fornitura di energia elettrica a 7 unità abitative, sono stati gli operai della stessa società che gestisce l’erogazione di energia nel corso dei lavori di manutenzione delle linea elettrica.

La questione è quindi giunta ai carabinieri della stazione di Quattro Castella che hanno avviato le indagini. Gli accertamenti hanno portato a verificare che la dotazione abusiva di energia elettrica andava avanti da diverso tempo con un consumo stimato in varie migliaia di kw. Accertati i fatti mentre i tecnici provvedevano a rimuovere l’allaccio abusivo i militari hanno denunciato le 4 donne e i 3 uomini.