Svastica in piazza del Popol Giost, denunciato un 35enne

L'uomo, pregiudicato per resistenza a pubblico ufficiale, usurpazione di funzioni pubbliche e violenza privata, è seguito dai servizi sociali

REGGIO EMILIA – E’ stata identificata dalla polizia e denunciata per danneggiamento aggravato, grazie alle telecamere di sorveglianza, la persona che il 27 settembre scorso, a pochi giorni dalla riapertura della piazza del Popol Giost, spazio appena riqualificato dal Comune, aveva imbrattato un cerchio rosso con il simbolo della svastica.

E’ un 35enne reggiano, residente in città, pregiudicato per resistenza a pubblico ufficiale, usurpazione di funzioni pubbliche e violenza privata, seguito dai servizi sociali. Stamattina, a casa sua, è stata eseguita una perquisizione domiciliare che ha portato al sequestro di indumenti relativi al reato di imbrattamento.

Il 35enne ha ammesso le sue responsabilità e ha motivato il gesto con il fatto che, a suo dire, era preda di uno stato improvviso d’ansia e della necessità di trovare uno sfogo per calmarla. Per questo motivo ha deturpato il luogo appena restituito alla cittadinanza. Ha affermato di fare uso di psicofarmaci. Non sono stati rinvenuti simboli, od oggetti, né elementi riconducibili alla sua appartenenza a gruppi di estrema destra o a motivazioni ideologiche.