Si spaccia per agente sotto copertura, denunciato un 43enne

L'uomo, accusato di sostituzione di persona, con questo escamotage aveva ottenuto ospitalità da una donna di Novellara

NOVELLARA (Reggio Emilia) – Si spaccia per agente sotto copertura: 43enne di Reggio Emilia denunciato dai carabinieri per sostituzione di persona. Con l’escamotage aveva ottenuto ospitalità da una donna di Novellara. Sarà stato il fascino della “divisa” o il fatto di sentirsi sicura con un poliziotto in casa, fatto sta che una 59enne di Novellara, dopo aver conosciuto un uomo e pensando che fosse un agente di polizia sotto copertura, lo ha ospitato in casa. L’uomo però, gravato peraltro da precedenti di polizia, non ha fatto i conti con il particolare periodo pandemico.

La sua presenza, è stata segnalata ai carabinieri di Novellara che, per accertare eventuali violazioni alle norme Covid, sono andati nell’abitazione della donna, dove era stata segnalata la presenza di un estraneo al nucleo familiare, scoprendo l’impostore. Il 43enne, oltre ad essere denunciato, è stato anche sanzionato con una multa per 400 euro in relazione alla violazione delle norme Covid, dato che è uscito dal Comune di residenza in assenza di una valida causa giustificativa.

All’uomo i carabinieri hanno sequestrato un falso tesserino autoriprodotto a lui intestato, alcune carte di credito, una fotocopia di carta d’identità e un codice fiscale intestate ad altre persone la cui provenienza è in corso d’accertamento.