Imprese, contratto negato: sciopero alla Rettifica Corghi di Novellara

La Fiom in lotta per l'accordo aziendale: proclamate dieci ore di stop

NOVELLARA (Reggio Emilia) – E’ sciopero per il contratto aziendale alla “Rettifica Corghi” di Novellara, azienda metalmeccanica della provincia di Reggio Emilia con 58 dipendenti. Contro il rifiuto della direzione di negoziare un contratto di secondo livello, i sindacati hanno proclamato un primo pacchetto di sciopero di 10 ore.

La piattaforma delle parti sociali e’ stata presentata a febbraio e “le rappresentanze sindacali hanno utilizzato tutti gli strumenti diplomatici a disposizione per evitare uno scontro”, spiega Emiliano Borciani della Fiom Cgil di Reggio Emilia. “Purtroppo – aggiunge – la nostra controparte non e’ stata in grado di andare oltre ad un secco no a tutte le nostre richieste”. Da allora, prosegue il sindacalista, “ci sono stati due incontri e sono passati nove mesi, ma nell’ultima occasione di confronto e’ arrivato l’ennesimo rifiuto a trattare”.

A “Roma la Federmeccanica non vuole riconoscere le richieste di Fim-Fiom-Uilm e parla di decentramento contrattuale, poi nei territori le aziende di Confindustria ostacolano la contrattazione aziendale”, sottolinea Simone Vecchi, segretario generale della Fiom reggiana. “Per i lavoratori oltre il danno la beffa, ma non hanno intenzione di rassegnarsi”, aggiunge Vecchi.

I lavoratori hanno esaurito questa settimana le prime cinque ore di sciopero: “Vogliono un contratto e sono disponibili a mediazione, l’azienda invece sta assumendo un approccio conflittuale verso i propri dipendenti”, conclude Borciani.