I carabinieri gli salvano la vita e poi lo denunciano per spaccio

Un 55enne mantovano ha accusato un malore in caserma a Novellara. I militari hanno chiamato i soccorsi: colpito da infarto è stat ricoverato in cardiologia. Ora è fuori pericolo

Più informazioni su

NOVELLARA (Reggio Emilia) – I carabinieri prima salvano la vita a un 55enne mantovano che aveva avuto un infarto e poi lo denunciano per spaccio. L’uomo ha accusato un malore in caserma a Novellara e i carabinieri hanno chiamato i soccorsi: l’uomo è stato ricoverato in cardiologia, ora è fuori pericolo

E’ successo giovedì pomeriggio quando i militari, durante l’attività di controllo del territorio, hanno fermato una Fiat Punto condotta dal 55enne. Terminate le procedure di identificazione e considerata la visibile preoccupazione dell’uomo, i militari hanno approfondito i controlli e gli hanno trovato addosso due dosi di eroina già confezionate e pronte allo spaccio, insieme a un centinaio di euro in contanti.

L’uomo è stato portato in caserma dove ha lamentato dolori al petto. I militari hanno chiamato il 118 che ha inviato i soccorsi in caserma. L’uomo era stato colto da infarto: dall’ospedale di Guastalla è stato trasferito a quello di Reggio Emilia dove ora si trova ricoverato fuori pericolo dopo essere stato sottoposto a un intervento.

Nel frattempo i militari hanno scoperto che la detenzione di droga era ai fini di spaccio: sono stati infatti rintracciati alcuni clienti del 55enne che, sentiti dai carabinieri, hanno confermato che l’uomo era un loro fornitore di eroina.

 

Più informazioni su