Espulso marocchino ritenuto “gravemente pericoloso”

L'immigrato era già noto perché nel 2020 aveva opposto resistenza quando era stato sottoposto ad accompagnamento alla frontiera

REGGIO EMILIA – Espulso e accompagnato al centro di permanenza e rimpatrio di Milano un marocchino 31enne pluripregiudicato per reati contro la persona e il patrimonio. L’immigrato era già noto perché nel 2020 era stato già sottoposto ad accompagnamento alla frontiera. In quella circostanza, proprio davanti alla scaletta dell’aereo, aveva opposto resistenza obbligando i poliziotti ad arrestarlo. In seguito il tribunale lo aveva condannato all’obbligo di firma in questura. Ieri gli è stato notificato il termine della misura e quindi è stato nuovamente espulso con accompagnato al Cpr di Milano per il rimpatrio in Marocco.