E-commerce 2020, volano i farmaci: bene profumi e cosmetici

REGGIO EMILIA – Continua la crescita dei numeri relativi alle vendite online in questo 2020, che si sta rivelando un vero e proprio anno di svolta per il comparto. Per alcuni settori in particolar modo, il periodo sembra essere piuttosto florido. Un esempio? Il settore dei prodotti farmaceutici che sembra essere pronto, in termini di transazioni, al sorpasso su quello dei profumi e dei cosmetici.

Per quanto riguarda i cosmetici, le previsioni parlano di un lieve calo in questo finale di anno, con un valore di mercato di 9,6 miliardi di euro in Italia. Calo figlio delle chiusure dettate dall’emergenza Coronavirus di saloni professionali e profumerie, soprattutto durante il lockdown.

Cresce in maniera esponenziale invece il comparto dei farmaceutici, spinto soprattutto dai vari provvedimenti governativi adottati per frenare la curva dei contagi. Le farmacie online hanno fatto segnare, rispetto allo scorso anno, una crescita delle vendite di circa il 40%.

Una buona parte del merito va alla nascita e al consolidamento di realtà digital-oriented come ad esempio Farmacosmo, che mette a disposizione sia articoli di profumeria che di farmacia.

Un portale sicuramente semplice da navigare, e ancor più conveniente per fare acquisti, se si considera anche la possibilità di utilizzare un codice sconto Farmacosmo, ed ottenere sconti che possono arrivare anche al 50% per alcune categorie di prodotti, garantendo un’esperienza di acquisto pienamente soddisfacente per l’utente.

Tornando ai numeri, come riportato da Il Sole 24 Ore, durante il lockdown in Italia abbiamo assistito ad una crescita dei web shopper, ossia gli utenti che hanno effettuato almeno un acquisto online. Stiamo parlando di quasi due milioni di utenti in più rispetto allo scorso anno, che ha contribuito al successo complessivo del commercio digitale.

Sempre durante il lockdown, l’e-commerce ha poi svolto un ruolo strategico anche per le piccole e medie aziende presenti online, riuscendo a fronteggiare i periodi di chiusura forzata, e consentendo il prosieguo degli acquisti.

Non a caso sono sempre più le attività che hanno deciso di investire su questo asset per il presente e per il futuro, in modo da garantire servizi sempre efficienti e prezzi competitivi, anche mediante il canale digital.

Di questo passo, secondo gli esperti, l’e-commerce diventerà ben presto il principale volano di vendita per le aziende, che vedranno così incrementare il proprio business, attirando sempre più nuovi potenziali clienti, e cogliendo le nuove sfide e opportunità che la trasformazione digitale sta apportando.