Covid, in provincia di Reggio boom di interventi Usca

Le visite sono passate dalle 29 di settembre alle 638 dei primi venti giorni di questo mese

REGGIO EMILIA – Si moltiplicano in provincia di Reggio Emilia gli interventi delle Usca (unita’ speciali di continuita’ assistenziale) composte da un medico e un infermiere con il compito specifico di valutare su segnalazione del medico di famiglia o del pediatra, i pazienti Covid positivi – o sospetti – che si trovano a domicilio o dimessi dai reparti. Il numero delle visite effettuate, infatti, e’ stato di 29 a settembre, 99 a ottobre, e 638 a novembre alla data di oggi. Lo comunica l’Azienda Usl nel consueto aggiornamento settimanale sull’andamento del virus sul territorio.