Covid, Federconsumatori: “Fissare tetto a costo tampone”

L'assocazione: "In Lombardia c'è, la politica si attivi anche qui"

REGGIO EMILIA – Fissare un tetto massimo di prezzo per l’esecuzione del tampone molecolare per il covid, come a suo tempo deciso per le mascherine. Lo chiede la Federconsumatori di Reggio Emilia che, dopo aver contattato diverse strutture private del territorio, ha appurato che il costo del test varia dagli 80 ai 110 euro e il tempo per processarne l’esito dai tre ai cinque giorni, mentre la lista d’attesa per un posto disponibile va da uno a sette giorni.

“Le cliniche private agiscono nella legittima liberta’ di stabilire gli importi. E’ infatti alla politica che ci rivolgiamo come associazione di consumatori”, viene spiegato. La Regione Lombardia, viene ricordato “ha indicato con una delibera come costo massimo per un tampone molecolare l’importo di euro 62,89”. Questa delibera, prosegue Federconsumatori, “ha molteplici aspetti interessanti: studia ed analizza i processi di realizzazione di un unico tampone e ne calcola i costi, dandoci un’idea. Successivamente tenta di impegnare i privati ad agire in quest’ordine, fissando un tetto massimo condiviso”.

Insomma, dice l’associazione, “come per le mascherine, non sarebbe forse il momento di porre un tetto anche a questo tipo di prestazione? Il lavoro straordinario che il sistema sanitario sta portando avanti da mesi e’ immenso e non possiamo non aspettarci rallentamenti, che infatti stiamo riscontrando”. In “situazioni come queste, dove c’e’ una forte urgenza di sbloccare la situazione, lavorare anche in questa direzione ci pare importante”, conclude Federconsumatori.