Comune di Reggio, confermati aiuti ad attività in centro storico

L'assessore Sidoli: "In variazione bilancio misure per sostenerle in questa tempesta"

REGGIO EMILIA – Entro la fine del mese, in sede di variazione di bilancio, il Comune di Reggio Emilia varera’ le misure di ristoro (in termini di risarcimenti o esenzioni dei tributi) per i commercianti del centro storico colpiti dalle misure restrittive per arginare il covid 19. Misure locali che si affiancheranno a quelle messe in campo dal Governo.

Lo conferma l’assessore comunale con delega al Centro Storico Maria Francesca Sidoli, rispondendo oggi in Consiglio comunale ad un’interpellanza della Lega. Come segnalato dall’esponente del Carroccio Alessandro Rinaldi, infatti, sono ad oggi 46 gli esercizi commerciali sfitti nel cuore della citta’, messi in vendita o in affitto. Questo anche perche’, chiosa il leghista, “oltre ai parcheggi a pagamento, ci sono alcune zone ormai simbolo di illegalita’ diffusa caratterizzate da degrado e non decoro urbano”.

Nella replica l’assessore, sottolinea che questo tipo di soluzioni non sono in sostanza piu’ attuali: “Prima si parlava di rilancio, ma il covid e’ stato uno spartiacque”, dice Sidoli. “Oggi dobbiamo pensare alla sopravvivenza, alla tenuta e all’accompagnamento del sistema economico attraverso la tempesta, tenendo conto con abbiamo davanti un inverno che non lascia pensare all’ottimismo e alla ripresa dei consumi”. Parte integrante delle nuove strategie da adottare, spiega ancora l’esponente della giunta, “e’ un accentramento della governance delle azioni, insieme ad esempio alla Camera di commercio”.