Cemento, il M5S: “Applicata solo la pessima legge regionale”

I pentastellati criticano il Pug: "Si potrà cementificare un'area grande 1,25 volte il centro storico allargato"

REGGIO EMILIA – “Il Comune di Reggio fa annunci roboanti sul Piano urbanistico generale, ma attenzione c’è il trucco. Si applica solo la pessima legge regionale del 2017 contestata dalla associazioni ambientaliste che, Legambiente in testa, dissero: ‘Ha vinto il partito del mattone’. Continueranno a essere stipulati accordi di programma con i privati e a Reggio si potrà cementificare un area di 165 ettari pari a 1,25 volte il centro storico cittadino incluse le aree esterne di viale Umberto (133 ettari secondo ultimi dati)”.

Lo scrive il M5S che aggiunge: “Quello che è stato annunciato è praticamente è quello che dovevano fare obbligatoriamente per adeguarsi alla Legge regionale del 2017. Una legge quella emiliano-romagnola sul ‘consumo di suolo’ della giunta Bonaccini che in realtà è stata contestata da tutte le associazioni ambientaliste Legambiente in primis e politicamente dal Movimento 5 Stelle perché ha maglie larghissime e non ferma affatto la cementificazione del nostro territorio”.

Secondo i pentastellati “quello della giunta Vecchi appare quindi il solito racconto edulcorato in cui mettono in evidenza solo le parole belle, mentre il succo è pura propaganda. Non viene detto che il territorio continua ad essere un foglio bianco su cui il sindaco, la giunta, con la partecipazione della maggioranza del consiglio comunale, potranno continuare a scrivere tutto ciò che a loro conviene attraverso gli accordi di programma con i privati investitori previsti nella legge regionale”.

Concludono i Cinque stelle: “Certamente ci saranno alcune limitazioni, ma per smontare la favola del consumo di suolo zero o del 3% massimo di espansione basta fare i calcoli. Ora siamo a 5.500 ettari e il 3% sono 165 ettari da qui a trent’anni di nuove espansioni urbanistiche. Qualcuno dirà. Pochissimo…. In realtà 165 ettari sono 1,25 l’estensione dell’area del centro storico di Reggio calcolato non come il vecchio esagono ma come zona estesa (che include zona Viale Umberto- Viale Risorgimento – stazione etc)”.