Tenta fuga e ferisce i carabinieri, pusher in manette

Notte movimentata al mercato europeo in piazza della Vittoria; militare ferito a una mano

REGGIO EMILIA – Notte movimentata a Reggio Emilia dove, a poche ore dalla sparatoria di piazza del Monte, si registra un altro episodio di violenza, a poche centinaia di metri di distanza. Questa volta, a finire in manette è un 19enne, accusato di resistenza, lesioni a pubblico ufficiale e detenzione ai fini di spaccio di droga. Il giovane e’ stato fermato domenica notte all’interno dello stand spagnolo in Piazza della Vittoria, dove e’ in corso il Mercato europeo.

Il ragazzo ha aggredito i carabinieri intervenuti su richiesta della guardia giurata che l’aveva sorpreso all’interno dello stand chiuso. Nello zaino aveva un bilancino di precisione e materiale per confezionare la droga, una ventina di grammi di marijuana nascosta nelle nelle mutande, che ha cercato in parte di ingerire dopo aver aggredito i militari che stavano facendo i controlli. Quando ha visto i carabinieri, infatti, il giovane, prima si e’ rifiutato di fornire le generalita’ e di consegnare lo zaino, poi l’ha strappato di mano ai militari che ne stavano verificando il contenuto e ha tentato di fuggire, dopo aver scaraventato a terra un carabiniere e avergli pestato una mano con i piedi.

Una fuga breve, visto che e’ stato bloccato dall’altro carabieniere e arrestato. Per i due militari feriti nel tentativo di fermare il ragazzo una prognosi di 21 e 7 giorni.