Sorpreso a spacciare eroina sotto casa: arrestato

Spaccio di sostanze stupefacenti l'accusa mossa a un 39enne tunisino dai carabinieri della sezione operativa che gli hanno sequestrato mezzo etto di eroina confezionato in oltre 40 dosi

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Un 39enne tunisino, Mohamed Ben Brahim, è stato arrestato, per detenzione ai fini di spaccio, dopo che è stato sorpreso mentre vendeva una dose di eroina a un cliente. A casa sua gli sono state sequestrate altre 23 dosi. Nei giorni scorsi i carabinieri, nel corso di un servizio di osservazione eseguito nei pressi dell’abitazione del sospettato, lo hanno visto uscire in sella a una bicicletta.

Dopo un giro dell’isolato il tunisino è stato raggiunto da un ragazzo di origini italiane che, arrivato a piedi, lo ha avvicinato ricevendo una dose di eroina. I militari sono intervenuti e hanno bloccato il tunisino che ha lanciato a terra un involucro contenente due frammenti di eroina del peso di 10 grammi. Il cliente nel frattempo è riuscito a fuggire.

Il 39enne tunisino è stato perquisito ed è stato trovato in possesso di 5 dosi di eroina del peso di 6 grammi nascoste nella tasca dei pantaloni, una banconota da 20 euro ritenuta provento della cessione notata poco prima, 3 telefoni cellulari e ulteriori 16 singole dosi per 16 grammi di eroina nascoste all’interno di un calzino occultato nelle mutande indossate.

La perquisizione, estesa all’abitazione di residenza del 39enne, ha portato a trovare altre 19 dosi di eroina per un totale di 20 grammi nascoste nei cappucci di altrettante giacche posta all’interno dell’armadio della camera, 300 euro in contanti in un cassetto di un mobile e due dosi di eroina nascoste in cantina. Complessive sono state sequestrate 44 dosi di eroina per oltre mezzo etto di stupefacente.

Questa mattina il tunisino è comparso davanti al Tribunale di Reggio Emilia per rispondere delle accuse a lui contestate.

Più informazioni su