Sorpreso a spacciare dai carabinieri ingoia i guadagni della vendita di droga

Un 29enne pakistano è stato arrestato in via dell'Abate mentre vendeva droga a un'altra persona

REGGIO EMILIA – Sorpreso a spacciare dai carabinieri ingoia i guadagni della vendita di droga: 29enne pakistano arrestato ieri pomeriggio in via dell’Abate, in pieno centro, con l’accusa di spaccio. I militari gli hanno sequestrato i soldi ingoiati, una dose di eroina e tre bilancini di precisione. Ieri, verso le 16,30, una pattuglia della sezione radiomobile, transitando in via Dell’Abate, ha visto un giovane che, a piedi, si è avvicinato a un altro uomo arrivato in sella ad una bicicletta.

I militari hanno visto i due allungare le mani ed effettuare uno scambio. Poi hanno notato il giovane a piedi che consegnava all’uomo in bici delle banconote e riceveva qualcosa in cambio. Quando hanno visto i carabinieri i due sono fuggiti prendendo direzioni opposte. L’uomo in bici ha cercato di entrare in un condominio, ma è stato raggiunto e fermato. Prima di riuscire a fermarlo i carabinieri lo hanno visto portare la mano destra alla bocca ingerendo qualcosa che poi è stato recuperato dai militari: erano una banconota da 10 euro e una da 50.

Addosso al pakistano è stata trovata una dose di eroina già confezionata del peso di mezzo grammo. Il cliente, nel frattempo, è riuscito a fuggire facendo perdere le sue tracce. La perquisizione è stata estesa anche all’abitazione del pakistano dove sono stati trovati un’altra dose di eroina del peso di un grammo già confezionata, tre bilancini di precisione e una busta in cellophane bianco, dello stesso materiale con cui erano state confezionate le due dosi di stupefacente, con vari ritagli di forma circolare.