Scuola, a Castelnovo Monti obbligo di mascherina in entrata e uscita

Previste sanzioni da 400 a mille euro. Nadia Vassallo: "Concordiamo con i contenuti, ma va rivista la sanzione pecuniaria"

REGGIO EMILIA – Obbligo di mascherine in alcune strade e piazze di Castelnovo Monti (provincia di Reggio Emilia) negli orari di ingresso e di uscita dei ragazzi dalle scuole. Lo prevede da lunedi’ prossimo una nuova ordinanza firmata oggi dal sindaco Enrico Bini, nell’ambito delle misure di prevenzione anti-Covid.

Gli oltre 1.000 studenti che arrivano da tutto il territorio montano per frequentare le scuole, spiega il provvedimento, creano infatti assembramenti davanti agli istituti e alle fermate dei mezzi pubblici. Al Comune sono giunte segnalazioni dei responsabili dei plessi scolastici sul fatto in molti non indossano le mascherine. Da qui il provvedimento del sindaco che prevede sanzioni da 400 a mille euro.

Sulla vicenda interviene Nadia Vassallo, capogruppo consiliare di Castelnovo né Cuori, che scrive: “Concordiamo con i contenuti dell’ordinanza del Comune di Castelnovo ne’ Monti che impone l’obbligo della mascherina nei luoghi e negli orari di maggior concentrazione degli studenti in transito per e dalle scuole, ma riteniamo eccessiva e pericolosa la misura della sanzione stabilita fra i 400 ed i 1000 euro. È una ordinanza rivolta agli studenti nei momenti di grande affollamento e motricità, è facile quindi che possano essere tante le occasioni da sanzionare. Multare con 400 euro mentre si esce da scuola è una misura che da giusta diventa vessatoria perché pesa soprattutto sui genitori che non sono quelli che compiono l’infrazione e perché pone in difficoltà gli stessi agenti nell’elevare la contravvenzione. Chiediamo l’immediata revisione della sanzione pecuniaria e possibilmente la sua trasformazione in attività socialmente utile, che impegni lo studente in progetti socio-educativi per la scuola e la collettività, soprattutto se si riscontra un comportamento recidivo”.