Le rubriche di Reggiosera.it - Interventi

I consiglieri comunali di maggioranza: “Ognuno faccia la sua parte per ridurre i contagi”

L'appello ai reggiani: "Non possiamo chiedere sacrifici ad un solo settore produttivo, quello del tempo libero"

Più informazioni su

REGGIO EMILIA Carissimi concittadini, come sapete la situazione sanitaria sta peggiorando ed abbiamo davanti a noi i mesi invernali, più difficili per arginare i contagi perché si vive maggiormente in spazi chiusi.

Nessuno di noi vuole affrontare un nuovo lockdown, le conseguenze sulla scuola, sull’economia e sulle relazioni di prossimità sarebbero pesantissime. Non ce lo possiamo permettere. La giunta comunale sta facendo tutto il possibile perché ciò non accada di concerto con la nostra Azienda sanitaria locale.

In alcune parti di Italia si sta provvedendo a chiusure serali e notturne che vanno però a penalizzare solo un comparto economico. Questo non è giusto. Ciascuno di noi deve fare la sua parte per ridurre i contagi.

Durante i mesi di lockdown abbiamo appreso alcune buone pratiche che oggi vi chiediamo di adottare.

  1. Lavorate da casa

Ci appelliamo a tutti gli imprenditori, i manager, i dirigenti dei servizi e della Pubblica Amministrazione della nostra città, fate lavorare da casa tutti coloro che si recano in sede per stare davanti ad un PC nella maggior parte del loro tempo.

Abbiamo visto che si può fare, è più faticoso certo, ma se vogliamo continuare la produzione, alcuni settori dell’azienda devono lavorare da remoto.

Non ci possiamo permettere di chiudere le scuole e i servizi ai cittadini, se non ricominciamo a lavorare da remoto rischiamo di dover chiudere di nuovo. E noi lo vogliamo scongiurare

  1. Favorite la consegna a domicilio e nei luoghi di lavoro

Ci appelliamo alle grandi catene di distribuzione, ai piccoli esercenti che già egregiamente nei mesi di chiusura non ci hanno fatto mancare nulla. Continuate a servire la vostra clientela in modo misto, in presenza e da remoto. Agli imprenditori chiediamo di favorire le consegne presso la sede aziendale, ridurremo gli assembramenti e gli spostamenti per la spesa e voi offrirete un servizio di welfare ai vostri dipendenti.

  1. Mantenete le distanze, all’interno dei luoghi di lavoro, di tutti gli esercizi pubblici, privati, nella grande distribuzione. Troppe persone contemporaneamente negli esercizi commerciali, troppi nei supermercati, uffici troppo affollati. Organizzatevi con accessi scaglionati. Usate sempre le mascherine ed igienizzate costantemente le mani. Installate l’app Immuni.

  1. State a casa in modo preventivo in caso di sospetto contagio anche di secondo grado, non aspettate il parere sanitario, agite con buon senso e responsabilità.

  1. Ai ragazzi chiediamo di portare pazienza, nessuno di noi vorrebbe veder sacrificata così la vostra giovinezza e la vostra esuberanza. Ma dobbiamo salvaguardare la scuola, i servizi sociali, i servizi al pubblico, i servizi sanitari. Continuate a portare sempre la mascherina e comportatevi come già sapete.

Il sacrificio va fatto insieme, le proteste, svolte come abbiamo visto, sono da condannare perché mettono a rischio tutti, ma non possiamo chiedere sacrifici ad un solo settore produttivo, quello del tempo libero. Ognuno deve fare la sua parte. Noi vogliamo che Reggio Emilia possa rimanere aperta, produttiva e sicura per tutti.

I consiglieri di PD Reggio Emilia, Immagina Reggio, + Europa, Reggio E’

Più informazioni su