Editoria, in arrivo un altro milione di euro per le testate dell’Emilia-Romagna

Lo ha annunciato l'assessore Calvano stamattina durante un incontro con giornalisti, sindacati dei lavoratori e associazioni imprenditoriali. Il vicepresidente Anso Rainisio: "Giornata estramemente produttiva"

REGGIO EMILIA – Dopo il bando da 650mila euro del 2020 per sostenere le imprese e gli altri soggetti dell’informazione locale operanti in Emilia-Romagna, la Regione è pronta a mettere in campo un altro milione per sostenere l’editoria regionale e per finanziare progetti più strutturali (iniziative editoriali, innovazione tecnologica, occupazione) con un nuovo bando entro l’anno. Lo ha annunciato questa mattina Paolo Calvano, assessore al bilancio dell’Emilia-Romagna che ha partecipato all’incontro che si è tenuto questa mattina, su invito del Dipartimento informazione ed editoria della federazione bolognese del Pd, all’Arena Estiva “Giorgio Costa”.

Era presente anche l’Anso, l’Associazione nazionale stampa on line di cui Reggio Sera fa parte, rappresentatata dal vicepresidente, Matteo Rainisio che “ringrazia la giunta dell’Emilia Romagna e l’assessore per l’attenzione riservata al mondo dell’on line. La giornata di oggi è stata estremamente produttiva. La speranza è che altre regioni prendano ad esempio quanto è stato fatto”.

Giornalisti, sindacati dei lavoratori e associazioni imprenditoriali si sono confrontati su un’emergenza collaterale a quella del Coronavirus: la situazione dell’informazione locale. Un indispensabile strumento di democrazia – esaminato dal punto di vista dei supporti tecnologici, normativi e finanziari – di cui c’è bisogno anche alla luce del prossimo rifinanziamento della legge regionale sull’editoria.

Il confronto è stato coordinato dal responsabile del Dipartimento, Gian Primo Quagliano. Sono intervenuti il deputato Andrea De Maria, segretario di presidenza della Camera, Stefano Cuppi, presidente del Comitato regionale per le comunicazioni (Corecom), Giovanni Rossi, presidente dell’Ordine dei giornalisti dell’Emilia-Romagna, Matteo Naccari, presidente dell’Aser, Stefano Gregnanin, Fistel-Cisl Emilia-Romagna, Alessandro Serrau, della Fieg, Fabrizio Berrini, Aeranti-Corallo e Piero Manera, Confindustria Radio Tv.

Le conclusione del dibattito sono state tratte da Paolo Calvano, assessore al Bilancio della Regione Emilia-Romagna.