Devasta la casa e poi aggredisce i carabinieri: denunciato

Oltraggio a pubblico ufficiale le accuse mosse a un 24enne reggiano dai carabinieri della tenenza di Scandiano

SCANDIANO (Reggio Emilia) – Prima devasta la casa e poi inveisce contro i carabinieri: denunciato per oltraggio a pubblico ufficiale un 24enne scandianese. Una vicenda che si è sviluppata in due momenti. Il primo quando il giovane, rientrato in casa senza alcun apparente motivo, è andato in escandescenza urlando e sfogando la sua ira su porte, finestre e arredi della casa che ha danneggiato.

La madre, impaurita per quanto stava accadendo, ha chiamato i carabinieri che hanno girato l’intervento a una pattuglia di Casalgrande che, vista l’irruenza del giovane, hanno dovuto chiedere rinforzi. All’arrivo dei rinforzi l’uomo che si trovava a petto nudo in strada è andato ulteriormente in escandescenza offendendo i militari presenti che ha cercato di colpire con testate pugni e calci cercando, senza riuscirci, lo scontro fisico.

Solo l’utilizzo dello spray al peperoncino ha reso il giovane inoffensivo consentendo ai militari di bloccarlo e portarlo in ospedale per le cure del caso dove è stato dimesso con la diagnosi di agitazione psicomotoria.