Coronavirus, sedici nuovi casi in provincia di Reggio Emilia

Sette sono riconducibili a focolai familiari noti, uno e' stato classificato come sporadico, cinque sono rientri dall'estero, due sono legati a focolai lavorativi, un ultimo e' emerso in seguito a screening

REGGIO EMILIA – Sono sedici, di cui sette sintomatici, i nuovi casi di Coronavirus nella nostra provincia. Sette sono riconducibili a focolai familiari noti, uno e’ stato classificato come sporadico, cinque sono rientri dall’estero, due sono legati a focolai lavorativi, un ultimo e’ emerso in seguito a screening. I sedici casi sono tutti in isolamento domiciliare.

S’impennano i nuovi casi di coronavirus anche in Emilia-Romagna: sono 163 in piu’ rispetto a ieri (86 asintomatici) su 13.054 tamponi. Nessun decesso e rialzo di 23 casi attivi, in tutto 4.677. Le persone in isolamento a casa sono complessivamente 4.465 (+31), ma calano sia i pazienti in terapia intensiva, 11, (-3 rispetto a ieri) sia quelli ricoverati negli altri reparti Covid sono 201 (-5). Le persone guarite hanno raggiunto quota 26.416, +140 rispetto a ieri. Sul totale dei 163 nuovi casi, 76 erano gia’ in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 86 sono stati individuati nell’ambito di focolai gia’ noti. Sono 30 i nuovi contagi collegati a rientri dall’estero, otto dalle altre regioni italiane.

L’eta’ media dei nuovi positivi di oggi e’ 38,1 anni. Sugli 86 asintomatici, 43 sono stati individuati grazie all’attivita’ di contact tracing, 31 attraverso i test per categorie a rischio introdotti dalla Regione, quattro attraverso gli screening con test sierologici, sette con i test pre-ricovero, mentre per un caso non e’ ancora stata conclusa l’indagine epidemiologica.

Per quanto riguarda la situazione nel territorio, il maggior numero di casi si registra nelle province di Bologna (37), Piacenza (17), Parma (15), Reggio Emilia (16), Modena (30), Forli’ (18) e Rimini (15).

A Bologna e provincia ci sono 37 nuovi casi. Di questi, 20 i sintomatici, di cui tre sporadici e 17 legati a focolai (per frequenza di luoghi pubblici, ambito familiare e lavorativo). Tra i sintomatici, un caso e’ un rientro dall’estero (Polonia). Dei 17 asintomatici, tre risultano sporadici mentre 14 sono stati ricondotti a focolai. Tra gli asintomatici, due casi sono rientri dall’estero (Macedonia), uno da un’altra regione italiana.

In provincia di Piacenza, su 17 nuovi positivi (di cui 12 asintomatici), cinque sono rientri dall’estero, altri quattro nuovi contagi, di cui uno sintomatico, sono stati individuati in quanto contatti di casi gia’ noti (di cui due appartenenti a focolai preesistenti); uno grazie agli screening pre-ricovero, quattro perche’ hanno manifestato sintomi, uno in seguito a test cui e’ stato sottoposto dopo essersi recato al Pronto soccorso per un’altra patologia; gli ultimi due sono emersi in seguito a screening durante il ricovero.

A Parma e provincia, su 15 nuovi positivi, tre sono stati rilevati poiche’ hanno manifestato sintomi, sette sono rientri dall’estero, tre a seguito di screening pre-ricovero (di cui due con sintomatologia compatibile e due nell’ambito di attivita’ di contact tracing.

In provincia di Modena, su 30 nuovi positivi, tre sono rientri dall’estero, nove sono contatti di casi noti, legati a diversi focolai familiari, sette sono stati individuati tramite gli screening sulle categorie professionali a rischio e in ambito scolastico, uno e’ emerso dopo un tampone pre-ricovero. Dieci casi sono classificati come sporadici. Sul totale, i sintomatici sono 21, gli asintomatici nove.

Nel forlivese, su 18 nuovi casi (di cui due sintomatici), 13 sono riconducibili al focolaio lavorativo intercettato da alcuni giorni a Forli’; uno e’ risultato positivo di rientro dall’Ucraina, un altro e’ stato identificato come positivo in seguito a un tampone prima di un intervento; un altro dopo un tampone effettuato per sintomi al Pronto soccorso ospedaliero. Infine, degli ultimi due positivi, uno e’ emerso in seguito a screening sul luogo di lavoro.

Nel riminese, su 15 nuovi casi (sei asintomatici, nove sintomatici), 14 sono in isolamento domiciliare e uno ricoverato (a causa di altre patologie). Nel dettaglio, sette sono stati identificati perche’ contatti di casi gia’ noti (di cui quattro in ambito familiare e tre di amici); due sono rientri da un’altra regione italiana. Un caso e’ stato individuato dopo un tampone eseguito per ricovero ospedaliero legato sempre ad altra patologia; due casi sono rientri dall’estero (Albania e Ucraina). Infine, cinque casi sono stati individuati in seguito alla manifestazione di sintomi (di questi, un paziente era recentemente rientrato da un’altra regione italiana). La ‘mappa’ completa: 5.069 a Piacenza (+17, di cui cinque sintomatici), 4.329 a Parma (+15, di cui sette sintomatici), 5.833 a Reggio Emilia (+16, di cui sette sintomatici), 4.959 a Modena (+30, di cui 21 sintomatici), 6.383 a Bologna (+37, di cui 20 sintomatici), 586 a Imola (+1, sintomatico), 1.465 a Ferrara (+1, asintomatico), 1.815 a Ravenna (+8, di cui un sintomatico), 1.395 a Forli’ (+18, di cui due sintomatici), 1.136 a Cesena (+5, di cui quattro sintomatici), 2.607 a Rimini (+15, di cui nove sintomatici).