Coronavirus, l’Asp ha sospeso le visite dei parenti nelle case protette

Domani la decisione sarà estesa a tutta la provincia. Intanto la Cooperativa sociale Elleuno informa che all’interno della Cra di Rubiera oggi, si contano 15 ospiti positivi oltre ai 5 trasferiti nel corso della scorsa settimana in altre strutture

REGGIO EMILIA – Da ieri l’Asp Reggio Emilia Città delle persone ha sospeso prudenzialmente le visite dei parenti nelle Case residenza Anziani e in casa di riposo. Lo ha annunciato su Facebook il presidente di Asp, Raffaele Leoni. Una misura che si è resa necessaria visto l’aumento di casi sul nostro territorio (57 oggi) per evitare che il contagio dilaghi nelle case protette come era già accaduto questa primavera.

Ha detto Leoni a Reggio Sera: “E’ il Dpcm che prevede questa cosa e ci aveva riportato alla situazione di aprile che prevedeva visite ai parenti solo se autorizzate dall’autorità sanitaria. Finora avevamo adottato le misure previste dalla Regione. Comunque ci tengo a specificare che noi non abbiamo casi, né problemi. Mi risulta fra l’altro che questa misura sia stata presa a livello provinciale e ne avrete comunicazione domani”.

Intanto la Cooperativa sociale Elleuno informa, in merito all’emergenza legata al Coronavirus all’interno della Cra di Rubiera che, oggi, si contano 15 ospiti positivi oltre ai 5 trasferiti nel corso della scorsa settimana in altre strutture.

Scrive la cooperativa: “Da segnalare che fino al 14 ottobre gli ospiti positivi all’interno della Cra erano 14, mentre il 15esimo caso si è verificato nel corso della notte tra mercoledì 14 e giovedì 15: un utente ha accusato sintomi febbrili e problemi respiratori e pertanto si è disposto il ricovero in pronto soccorso. Le condizioni di salute dei 14 anziani che tutt’ora risiedono nella Cra sono stazionarie, nessuno ha avuto necessità di un ricovero all’esterno. Positivo anche un operatore della Cra. La situazione resta costantemente monitorata, nei prossimi giorni sono previsti nuovi tamponi per garantire una verifica costante della situazione che resta in evoluzione”.