Comune, Zan in Consiglio: Lega e Fi non partecipano al voto

Passa la mozione proposta dal Pd in sostegno al ddl contro le discriminazioni delle persone Lgbti proposto dal deputato dem Alessandro Zan oggi in Sala del Tricolore. Carroccio e Azzurri protestano: "Regole violate"

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Non ha riservato sorprese il voto di oggi in Consiglio comunale a Reggio Emilia sulla mozione proposta dal Pd in sostegno al ddl contro le discriminazioni delle persone Lgbti proposto dal deputato dem Alessandro Zan. Lo stesso parlamentare e’ intervenuto oggi in sala del Tricolore per illustrare la legge di cui e’ relatore e che iniziera’ il suo iter il 20 ottobre (gia’ presentate dalle opposizioni alcune pregiudiziali di incostituzionalita’).

Il Consiglio comunale reggiano ha approvato la mozione con 24 voti favorevoli di tutti i consiglieri di maggioranza e 2 voti contrari (Gruppo Misto e Alleanza Civica). Lega e Forza Italia non hanno partecipato al voto ritenendo l’intervento di Zan, “concesso” dal presidente Matteo Iori, una “forzatura” del regolamento del Consiglio, che secondo la minoranza avrebbe previsto di interpellare la Conferenza dei capigruppo, prima di concedere la parola a un esterno non eletto.

L’Arcigay reggiano ha intanto annunciato per il 17 ottobre una manifestazione- che si svolgera’ in contemporanea a quella in altre citta’ italiane- per sollecitare il Parlamento ad approvare la legge Zan, “senza accordi al ribasso”, puntalizza il presidente provinciale dell’Arcigay Alberto Nicolini.

Più informazioni su