Bagnolo, fidanzati ventenni arrestati per spaccio

I carabinieri gli hanno sequestrato oltre due etti di marijuana e tremila euro in contanti

BAGNOLO (Reggio Emilia) – Fidanzati ventenni arrestati dai carabinieri con l’accusa di concorso in detenzione ai fini di spaccio. I carabinieri di Reggio Emilia e Bagnolo gli hanno sequestrato circa 2 etti di droga e materiali per pesatura e confezionamento. Ieri pomeriggio i carabinieri della sezione radiomobile hanno fermato un giovane in via Paradisi che aveva alcuni grammi di marijuana detenuti per uso personale non terapeutico. Il giovane è stato portato in caserma e segnalato quale assuntore di sostanze stupefacenti.

Durante le indagini i militari sono risaliti a una 20enne reggiana ritenuta possibile rifornitrice dello stupefacente trovato al giovane in via Paradisi. I militari della sezione radiomobile, insieme ai colleghi di Bagnolo, sono andati nell’abitazione della 20enne a Bagnolo per perquisirla. Alle 16 la ragazza è tornata a casa alla guida di una Fiat Punto con a bordo il fidanzato. I carabinieri li hanno fermati e hanno iniziato la perquisizione. Nella camera della 20enne hanno trovato circa due etti di marijuana, 3 buste in plastica vuote utilizzate per il confezionamento e quasi tremila euro in contanti.

Al momento dell’arrivo e del fermo il ragazzo è stato perquisito e sono stati trovati 15 grammi di marijuana e mezzo grammo di cocaina nel suo marsupio. I carabinieri hanno quindi deciso di perquisire anche la sua abitazione. Lì hanno trovato 6 buste in plastica vuote da utilizzare per il confezionamento dello stupefacente, identiche a quelle possedute dalla fidanzata e un bilancio di precisione. I due, Eleonora Rossi e Meirol Gabriele Lazzarini, sono stati arrestati per concorso in detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e ora si trovano ai domiciliari.