Truffa, finto tecnico comunale ruba 900 euro e monili in oro

L'uomo si è avvicinato a un residente in centro storico, nei pressi del portone di casa, sostenendo di essere lì per effettuare dei controlli alle tubature

REGGIO EMILIA – Ennesima truffa messa a segno con la scusa di controllare le tubature. Ieri mattina una persona, che si è spacciata per un tecnico comunale, ha avvicinato un residente in centro storico, nei pressi del portone di casa, sostenendo di essere lì per effettuare dei controlli alle tubature.

Il residente lo ha fatto entrare nell’appartamento. Dopo pochi minuti il truffatore, utilizzando come scusa la presunta contaminazione delle acque, lo ha invitato a svuotare eventuali contenitori metallici murati nell’appartamento, riponendo il contenuto nella camera da letto sotto il letto.

Con una scusa il proprietario è stato invitato ad allontanarsi dalla camera e il truffatore ha potuto così sottrarre i preziosi che erano sotto al materasso uscendo dall’appartamento. Oltre a vari monili d’oro è stata rubata una somma di circa 900 euro in contanti. Il truffatore è stato descritto come un italiano, alto sul metro e ottante, con carnagione chiara e un berretto da baseball in testa. La polizia sta indagando per risalire all’autore della truffa.