Siglato accordo fra commercialisti e banche per accesso al credito

Grazie al protocollo d’intesa nato a Reggio Emilia, denominato “Fast Line del credito”

REGGIO EMILIA – L’accesso al credito per le imprese reggiane diventa più facile e veloce e lo agevola il commercialista. Questo grazie al protocollo d’intesa nato a Reggio Emilia, denominato “Fast Line del credito” e siglato dall’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Reggio Emilia (ODCEC), Bper Banca, Credem Banca, Emil Banca, istituti di credito aderenti. Un protocollo che consente alle imprese di avere a disposizione un canale dedicato e qualificato di accesso al credito, con tempi di risposta certi e rapidi, garantiti dal rapporto consolidato e di fiducia tra la Banca e il Commercialista che consente un canale di accesso al credito dedicato ai clienti dei Commercialisti. Un set documentale condiviso tra banca e commercialista garantisce il tempo di risposta predefinito da parte della Banca.

Insieme al presidente dei Commercialisti Corrado Baldini sono intervenuti oggi in conferenza stampa anche i colleghi Lorenzo Galaverni, Paride Barani e Alberto Peroni con Alberto Bianchini responsabile Marketing Strategico Credito Emiliano, Marco Bonezzi, Responsabile Direzione Regionale Emilia Ovest, Bper Banca, Matteo Passini, vice direttore generale e responsabile della Divisione Mercati per Emil Banca.

Con Fast Line il commercialista diventa una “figura cerniera” tra l’impresa e la banca, in un contesto in cui la filiera Impresa–Commercialista–Banca giocano un ruolo di partnership, ciascuno nel rispetto delle proprie competenze e professionalità. Il Commercialista permetterà, al tempo stesso, sia di agevolare il percorso per l’ottenimento dei finanziamenti, supportando l’Impresa, sia facilitando l’attività di verifica ed istruttoria della Banca.

Il commercialista offrirà consulenza all’Impresa, con particolare riferimento sia all’andamento economico/finanziario a consuntivo (es. bilancio d’esercizio, bilancio di verifica, analisi dei dati storici), sia delle prospettive economico/finanziarie future (es. budget, piani industriali). La presentazione dell’Impresa, infatti, passa sia per una corretta presentazione dei dati quantitativi, con riferimento ai trend storici e ai previsionali, sia per una efficace presentazione dei dati qualitativi, con riferimento alle strategie di crescita e sviluppo future.

Come funziona Fast Line del credito? L’impresa prende contatto con il proprio Commercialista presentando le proprie esigenze; il Commercialista attiva il processo tramite richiesta di appuntamento all’indirizzo mail dedicato della Banca. Al ricevimento della mail e comunque entro un giorno lavorativo, il Coordinatore Small Business dell’Area Commerciale di riferimento, provvederà a fissare un appuntamento presso la filiale dove l’azienda intrattiene i rapporti.

Qualora si trattasse di impresa nuova cliente, l’appuntamento sarà fissato presso la filiale scelta dall’impresa tra quelle elencate nella tabella sopra riportata, da indicarsi nella mail inviata dal professionista all’indirizzo dedicato. All’appuntamento l’Impresa viene accompagnata dal Commercialista che provvederà a consegnare alla banca il set documentale previsto nell’accordo e a questo punto la banca si impegna a fornire al cliente e al professionista una risposta circa l’esito dell’istruttoria entro un massimo di 10 giorni lavorativi dalla data di consegna di tutta la documentazione utile per la redazione della pratica di affidamento. Con questo percorso virtuoso, la Banca diventa partner dell’impresa con l’intervento del Commercialista che riveste un ruolo di “garante” sulla bontà formale dei documenti forniti.