Scuola, 50 classi a lezione in musei e agriturismi

Il Comune prende in affitto degli spazi: ci sono anche delle biblioteche

REGGIO EMILIA – Sono circa una ventina gli spazi esterni alle scuole presi in affitto dal Comune di Reggio Emilia dove, nel rispetto delle norme anticovid, faranno lezione per il prossimo anno scolastico gli alunni di 50 classi delle scuole della citta’. Lo fa sapere il sindaco Luca Vecchi, riprendendo questa sera il consueto appuntamento con i cittadini in diretta streaming su Facebook (che ora non sara’ pero’ piu’ quotidiano), gia’ sperimentato nei mesi piu’ difficili dell’emergenza sanitaria. Tra i luoghi individuati ci sono anche musei, biblioteche, palazzi storici e agriturismi.

“E’ una scuola che si fa citta’ nel suo essere scuola diffusa”, commenta Vecchi. Per quanto riguarda il Coronavirus, per il primo cittadino la situazione e’ sotto la soglia di guardia. L’eta’ media dei reggiani che si sono ammalati nell’ultimo mese si e’ abbassata a 39 anni, ma sono in tutto una decina le persone ricoverate. “Le strutture sanitarie non sono sotto pressione”, sottolinea Vecchi. Il numero di decessi in provincia dall’inizio dei contagi sfiora in provincia i 600.