Scandiano, è morto l’imprenditore vinicolo Giancarlo Bertolani

Aveva 79 anni: è stato ucciso da un malore improvviso mentre era con il figlio Nicola a Palermo

SCANDIANO (Reggio Emilia) – E’ morto venerdì scorso, ucciso da un malore improvviso mentre era a Palermo con il figlio Nicola, Giancarlo Bertolani, 79 anni, imprenditore e proprietario delle Cantine Alfredo Bertolani di Scandiano. Una cantina storica fondata nel 1925 dal nonno di Giancarlo, Alfredo. Il timone sarebbe poi passato al padre di Giancarlo, Vincenzo e infine, appunto, a Giancarlo che ora lo cede ai figli Nicola, Andrea ed Elena che, da tempo, lo affiancano nella gestione della cantina.

Scrive il sindaco Matteo Nasciuti: “La scomparsa improvvisa di Giancarlo Bertolani è un grande lutto per la nostra comunità. Un uomo conosciuto e ben voluto a Scandiano, che ha saputo rilanciare l’intuizione del padre Alfredo portando la sua cantina e i suoi prodotti a livelli di eccellenza assoluti. Sappiamo che la cantina è in ottime mani anche per il futuro ma sappiamo anche di aver perso un testimone eccellente di Scandiano in Italia e nel mondo. Inviamo un ideale abbraccio ai famigliari in questo momento di dolore e ci mettiamo a disposizione per ogni esigenza”.