Ribery show, la Reggiana ne prende 5 con la Fiorentina

Nei minuti di recupero la Reggiana segna il gol della bandiera con Zamparo

REGGIO EMILIA – Allo stadio Artemio Franchi di Firenze va in scena l’amichevole tra Fiorentina e Reggiana, un test importante per i granata in vista dell’inizio, ormai imminente, del campionato. La compagine di casa ruba lo scalpo alla formazione emiliana per ben cinque volte grazie a Chiesa e alle doppiette di Ribéry e Kouamé. Da annotare sul taccuino il penalty dagli undici metri fallito da Zamparo che rimedia all’errore siglando il goal della bandiera.

Primo tempo
La Fiorentina mette in mostra il classico completino color viola sgargiante, dal canto suo la Reggiana si tinge d’azzurro. Fasi di studio, per entrambe le formazioni, le battute iniziali di gioco. Allo scoccare del nono minuto Costa la combina grossa: in fase di disimpegno regala la sfera a Ribéry che, di piatto destro, insacca la rete del momentaneo vantaggio. Pochi attimi dopo, si assiste a una triangolazione da manuale del calcio: Kouamé serve un filtrante nel cuore dell’area di rigore granata, velo di Ribéry e Chiesa a bissare il risultato con una stoccata di sinistro.

A ergersi ancora protagonista è il francese, nella fattispecie Ribéry il quale, con un gioco di gambe da vero fuoriclasse, manda fuori giri l’avversario per poi trafiggere Cerofolini. Da evidenziare come mister Alvini non gradisca l’atteggiamento passivo dei suoi uomini. Per la Viola arriva anche il poker, a firmarlo è Kouamé su assist al bacio di Chiesa. Al trentaseiesimo si vede finalmente la Reggiana con una conclusione alle stelle da parte di Mazzocchi. In chiusura di sipario del primo atto Rossi anticipa con la capoccia Bonaventura sventando così l’incursione nemica.

Secondo tempo
A riaprire le danze è Kouamé con un preciso diagonale che non lascia scampo all’estremo difensore granata. Da plausi l’intervento di Libutti sulla linea di porta volto a respingere la conclusione ravvicinata di Bonaventura. Quest’ultimo, al cinquantasettesimo, abbatte Zamparo in piena area di rigore. Il direttore di gara, senza alcuna esitazione, assegna il calcio di rigore. Sul dischetto si presenta l’arciere che si lascia ipnotizzare da Dragowski. Vi è spazio anche per assistere a una strepitosa parata di Cerofolini che, con la mano di richiamo, spedisce in corner la bordata di Kouamé. Sullo scorrere dei titoli di coda la Reggiana va a segno: traversone di Libutti, colpo di testa di Marchi, palla che sbatte sul legno e Zamparo a sfondare la rete. La Reggiana ha commesso qualche errore di troppo, ma dinanzi a una formazione di serie A non ha mai chinato il capo.

Il tabellino

FIORENTINA – REGGIANA: 5 – 1

Marcatori: 9’ pt. – 14’ pt. Ribéry (F); 12’ pt. Chiesa (F); 25’ pt. – 7’ st. Kouamé (F); 42’ st. Zamparo (R).

FIORENTINA (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Cacéres; Chiesa (32’ st. Igor), Bonaventura (32’ st. Amrabat), Duncan, Castrovilli, Biraghi (23’ pt. Lirola, 32’ st. Venuti); Kouamé, Ribéry (35’ st. Montiel). A disposizione: Ghidotti, Dalle Mura, Ceccherini, Illanes, Cristoforo, Saponara, Terracciano, Eysseric, Cutrone, Vlahovic, Brancolini. All: Giuseppe Iachini.

REGGIANA (3-4-2-1): Cerofolini (25’ st. Voltolini); Di Gennaro (1’ st. Espeche), Martinelli, Costa; Lunetta (1’ st. Kirwan), Rossi (36’ st. Lorenzani), Muratore (8’ st. Cambiaghi), Zampano (1’ st. Libutti); Radrezza, Voltan (1’ st. Marchi); Mazzocchi (1’ st. Zamparo). A disposizione: Galeotti, Mori. All: Massimiliano Alvini.

Arbitro: Mattia Nigro sez. di Prato (Assistenti: Bianchi, Linari entrambi della sez. di Firenze).

Note: Match disputato a porte chiuse. Angoli: 6 – 0. Recupero: 0’ pt. – 0’ st.