Reggiolo, classe di prima media in quarantena

La misura è stata presa dopo che, in seguito alla positività al tampone di una bambina, si è trovato un altro suo compagno di classe positivo

REGGIOLO (Reggio Emilia) – Una classe di prima media dell’Istituto comprensivo di Reggiolo è stata messa in isolamento dopo che, in seguito alla positività al tampone di una bambina, si è trovato un altro suo compagno di classe positivo. I bambini resteranno in isolamento fino al 2 ottobre e rientreranno a scuola dopo l’effettuazione di un altro tampone di controllo. Lo comunica l’Ausl.

La ragazzina fa parte di una famiglia pakistana di Reggiolo in cui il padre, come avevamo scritto nei giorni scorsi, era risultato positivo al Covid. In seguito ai controlli erano stati trovati positivi la madre e i sei figli della coppia che hanno fra i 9 e i 18 anni.

La ragazza più grande non frequenta alcun istituto, ma è iscritta a scuola guida. Gli altri cinque fratelli, un bimbo di quarta elementare, una ragazzina di prima media, un altro di 15 anni e due gemelle di 16, frequentano tre diverse scuole: l’istituto comprensivo di Reggiolo i due più piccoli, i più grandi il “Carrara” di Novellara e l’istituto “Einaudi” di Correggio.

Gli insegnanti interessati dalla sorveglianza, risultati tutti negativi al primo controllo, potranno continuare l’attività con obbligo di mascherina e saranno sottoposti a tampone di controllo dopo 8 giorni. Per tutte le altre classi l’attività continuerà regolarmente, con obbligo della mascherina anche al banco esteso a tutti (studenti , insegnanti e personale) per tutto il plesso scolastico fino al 2 ottobre 2020.