Pestato perché aveva dato fuoco all’auto dell’ex fidanzata

Il 34enne è stato aggredito e picchiato, a Correggio, dai parenti della sua ex ragazza

CORREGGIO (Reggio Emilia) – Pare non avere fine la vicenda che lo scorso febbraio vide come protagonista un 34enne reggiano, denunciato dai carabinieri di Correggio per danneggiamento seguito da incendio. L’uomo, non riuscendo a rassegnarsi alla fine della relazione sentimentale con una 40enne correggese, aveva prima sgonfiato le ruote della sua Peugeot 207 e poi addirittura le aveva dato fuoco.

Ormai alle strette, alle presenza del suo avvocato, aveva poi confessato le sue responsabilità ai carabinieri di Correggio. Il nuovo episodio si è verificato circa un mese dopo. Alcuni parenti della ex fidanzata, incontratolo a Correggio, hanno avviato con lui un’accesa discussione, accusandolo non solo dell’incendio dell’auto ma anche del danneggiamento di altre due vetture a loro in uso.

La discussione, sfocaita in violenza, ha visto soccombere il 34enne reggiano che è stato aggredito e picchiato dai contendenti che gli hanno causato lesioni guaribili in sette giorni. I carabinieri della stazione locale, ricevuta la denuncia del 34enne, hanno avviato le indagini riuscendo ad identificare gli autori dell’aggressione. Si tratta di un 64enne e di un 35enne abitanti a San Martino in Rio e di un 41enne di Correggio che dovranno ora rispondere di minaccia e lesioni personali in concorso.