Muore ucciso da un malore dopo aver portato il figlio a scuola

Un imprenditore informatico di 47 anni, Marcello Catelli, è crollato a terra davanti al polo scolastico di via Makallè

REGGIO EMILIA – Un imprenditore informatico di 47 anni, Marcello Catelli, è morto stroncato da un malore dopo aver accompagnato il figlio a scuola davanti al polo scolastico di via Makallè. E’ successo verso le 10. I soccorsi sono stati chiamati e i sanitari inviati dal 118 sono arrivati subito sul posto con un’ambulanza della Croce Rossa e il personale dell’automedica.

Hanno provato a rianimare l’uomo, ma, purtroppo, non c’è stato nulla da fare. Il corpo è stato portato all’obitorio e si resta in attesa della disposizioni del magistrato di turno che potrebbe decidere, vista la giovane età della vittima e il decesso improvviso, di disporre un’autopsia.

Marcello Catelli era un imprenditore informatico, ad della Swift srl di via Martiri di Cervarolo, sviluppatore, docente e ideatore dei corsi di Objective Code. Lascia un figlio di 14 anni.