Landi Renzo, profondo rosso: perdita di 6,7 milioni nel primo semestre

I ricavi sono scesi del 41,3% a 59,9 milioni di euro. Il management stima che per l'anno in corso il fatturato avra' complessivamente un calo di circa il 25% rispetto al 2019

REGGIO EMILIA – Landi Renzo ha chiuso il primo semestre 2020 con un risultato netto negativo e pari a 6,7 milioni di euro, rispetto all’utile di 2,9 milioni euro al 30 giugno 2019. I ricavi della societa’ attiva nel settore dei componenti e dei sistemi di alimentazione a GPL e Metano per autotrazione sono scesi del 41,3% a 59,9 milioni di euro.

Come spiegato in una nota, i risultati registrati nei primi sei mesi dell’anno sono stati fortemente impattati dalla diffusione della pandemia da Covid-19 a livello mondiale, che ha comportato una riduzione importante del fatturato a partire dal mese di marzo, con una crescente incidenza sulle vendite ai clienti OEM e forti ripercussioni sulle conversioni nel canale After Market, in particolare nei Paesi Latam e asiatici. Nei primi sei mesi del 2020 l’83,5% del fatturato e’ stato realizzato sui mercati esteri (53,3% nell’area europea e 30,2% nell’area extra europea). L’Italia rappresenta il 16,5% dei ricavi

L’ebitda del primo semestre e’ stato pari a 1 milione di euro, in forte calo rispetto al medesimo periodo dell’esercizio precedente (13,3 milioni). La Posizione Finanziaria netta al 30 giugno 2020 e’ pari a 79,1 milioni (ante IFRS 16 pari a 73,2 milioni), rispetto ai 61,8 milioni al 31 dicembre 2019. Relativamente alla prevedibile evoluzione della gestione, il management stima che per l’anno in corso il fatturato avra’ complessivamente un calo di circa il 25% rispetto al 2019.

Conseguentemente, si prevede una significativa riduzione della perdita netta finale con un miglioramento dell’Ebitda atteso rispetto al primo semestre dell’anno. Inoltre, il Gruppo Landi Renzo dispone di risorse finanziarie adeguate rispetto all’attuale fabbisogno, anche grazie al nuovo finanziamento di 21 milioni sottoscritto nel mese di luglio con un pool di primarie banche italiane e garantito da Sace ai sensi del Decreto Liquidita’.

Infine, il cda oltre ai conti semestrali ha approvato la fusione per incorporazione della societa’ interamente controllata Lovato Gas unipersonale nella controllante Landi Renzo.