Crisi Covid, la Regione Emilia-Romagna soccorre le testate locali

Ben 650mila euro a 74 imprese editoriali e "nuovo bando entro l'anno"

REGGIO EMILIA – Contributi per oltre 650.000 euro a 74 imprese editoriali dell’Emilia-Romagna per sostenere 123 testate giornalistiche: 18 emittenti televisive e 27 radiofoniche, 34 della carta stampata (cinque quotidiani, 14 settimanali, 11 mensili e quattro con altra periodicita’), 43 testate web e una agenzia di stampa. E’ questo l’esito del bando voluto dalla Regione Emilia-Romagna per aiutare l’informazione locale alle prese con l’emergenza sanitaria causata dal Covid.

A un mese e mezzo dalla chiusura del termine per la presentazione delle domande, il 15 luglio scorso, la procedura e’ stata completata, con l’esclusione di solo quattro imprese senza titoli. Gia’ nei prossimi giorni e’ prevista l’erogazione dei fondi. “Con oltre 70 imprese e 120 testate dell’informazione locale coinvolte – sottolinea il sottosegretario alla presidenza della Giunta, Davide Baruffi – centriamo l’obiettivo che ci eravamo dati: da un lato sostenere un settore in difficolta’ con un intervento straordinario, semplice e diretto; dall’altro realizzare una campagna straordinaria di informazione rivolta a tutta la cittadinanza rispetto alla gestione dell’emergenza sanitaria”.

“I fondi rimasti, avevamo stanziato fino a un milione di euro, rimangono nel comparto stesso, quello dell’informazione locale- aggiunge l’assessore regionale al Bilancio, Paolo Calvano- per il quale abbiamo gia’ stanziato un altro milione di euro per finanziare progetti piu’ strutturali (iniziative editoriali, innovazione tecnologica, occupazione), con un nuovo bando entro l’anno”.