Le rubriche di Reggiosera.it - Italia e mondo

Coronavirus, risalgono i contagi in Italia: +1.326

Record di tamponi: 103mila. Sei le vittime, due meno di martedì. Primo morto in Sardegna nella seconda ondata di Covid. Morti nella Rsa di Vercelli, altri tre indagati. Dai 27 ok a maggiore coordinamento Ue

REGGIO EMILIA – Risalgono i contagi da Coronavirus: nelle ultime 24 ore sono stati 1.326 (978 ieri). Sei le vittime, due meno di ieri. Questi i dati del ministero della Salute. Sono oltre 100 mila i tamponi effettuati per il coronavirus nelle ultime 24 ore. Per la precisione 102.959, secondo i dati del ministero della Salute. Si tratta del record assoluto di test in una sola giornata.

Si allarga l’inchiesta sui decessi, più di quaranta, nella casa di riposo di Vercelli durante il picco dell’emergenza Covid. La procura, che indaga per omicidio colposo plurimo e per epidemia colposa, ha iscritto altre tre persone nel registro degli indagati. Sono due medici, nei confronti dei quali viene ipotizzata l’omissione d’atti d’ufficio, e la coordinatrice degli Oss. Già indagati il direttore della casa di riposo, Alberto Cottini, e la direttrice sanitaria, Sara Bouvet, oltre a Chiara Serpieri, dg dell’Asl di Vercelli accusata di omissione d’atti d’ufficio.

“Buono e importante, scambio di oltre due ore” tra gli ambasciatori Ue al Coreper di oggi sulla necessità di un coordinamento a livello europeo delle misure per far fronte alla recrudescenza del coronavirus. Tra gli ambasciatori c’è stato ampio accordo sul fatto che vi sia un interesse comune ad un più stretto coordinamento”. Lo spiegano fonti diplomatiche dell’Ue. “I lavori ora proseguiranno intensamente . Già lunedì l’organismo responsabile (Ipcr) si incontrerà di nuovo. Il primo focus sarà sul tema della comparabilità dei dati epidemiologici e della comunicazione”, aggiungono.