Appalti “pilotati”, Forza Italia: “No al consiglio straordinario”

Il consigliere Claudio Bassi: "Non possiamo parlare di ipotesi di reato"

REGGIO EMILIA – “Sono contrario ad un Consiglio comunale straordinario sull’inchiesta degli appalti e non ne vedrei nemmeno l’impostazione, perche’ non possiamo discutere di capi di accusa nei confronti di 26 persone che magari poi non saranno rinviate a giudizio o fare processi al sindaco”. Cosi’ Claudio Bassi, avvocato e capogruppo di Forza Italia a Reggio Emilia, stronca la proposta del Movimento 5 stelle di discutere in sala del Tricolore dell’inchiesta sugli appalti pubblici pilotati deflagrata ieri nell’ente.

La seduta dell’assemblea cittadina si svolgerebbe comunque non prima del 28 settembre, perche’ quella di lunedi’ prossimo non avra’ luogo per il voto sul referendum. Oggi intanto i pentastellati hanno espresso le loro valutazioni sulla bufera giudiziaria in una conferenza stampa distinta da quella convocata dagli altri gruppi di opposizione. Circostanza di cui si rammarica Cinzia Rubertelli, capogruppo di Alleanza civica: “Mi dispiace per questa corsa solitaria dei 5 stelle, dettata piu’ da logiche romane che dal buonsenso”, dice.