Spaccio di cocaina, operaio reggiano arrestato a Modena

Il 31enne campano è finito in manette insieme a un muratore 29enne albanese domiciliato nel modenese: sequestrato mezzo chilo di droga

REGGIO EMILIA – Sabato sera, i carabinieri del comando provinciale di Modena, nel corso dei servizi di prevenzione e contrasto della diffusione degli stupefacenti, hanno arrestato due persone per detenzione ai fini di spaccio di cocaina.

Sono un operaio 31enne italiano di origini campane, ma residente in provincia di Reggio Emilia e un muratore 29enne albanese domiciliato in provincia di Modena. I due sono stati notati, verso le 20, da una pattuglia di carabinieri del nucleo Investigativo di Modena, in una piazzola di sosta lungo la Via Emilia Est di Modena a bordo di una Mercedes con targa straniera. Fermati e controllati, sotto il sedile avevano nascosto un panetto di cocaina di oltre mezzo chilogrammo.

Nel corso delle perquisizioni, estese alle rispettive abitazioni con il supporto dell’Arma territoriale di Reggio Emilia, sono stati trovati e sequestrati contanti per oltre 1.700 euro. I due sono stati arrestati e portati nel carcere di Modena a disposizione dell’autorità giudiziaria.