Scuola, test sierologico volontario per 9mila dipendenti da lunedì

L'iniziativa di screening e' destinata al personale dei nidi, delle scuole d'infanzia primarie e secondarie, degli istituti di istruzione e formazione professionale

REGGIO EMILIA – In provincia di Reggio Emilia e’ rivolta a 9.000 persone, tra insegnanti e figure tecnico-amministrative, l’attivita’ di screening Covid per il personale scolastico in programma da lunedi’. Lo segnala l’Ausl in una nota. Organizzata in collaborazione con i medici di medicina generale, l’iniziativa di screening e’ destinata al personale dei nidi, delle scuole d’infanzia primarie e secondarie, degli istituti di istruzione e formazione professionale.

È coinvolto tutto il personale scolastico pubblico, paritario e privato. L’adesione al test sierologico per individuare gli anticorpi al Covid-19 e’ su base volontaria e la richiesta va inoltrata attraverso il sito web dell’Ausl.

La richiesta può essere fatta compilando il modulo disponibile al link https://secureforms.ausl.re.it/Home/Index?codScheda=TSCOVID raggiungibile dai seguenti browser: Chrome, Firefox, Opera, Edge o Safari. Nella richiesta è indispensabile inserire l’indirizzo di posta elettronica al quale l’Azienda USL-IRCCS di Reggio Emilia invierà le necessarie informazioni e l’appuntamento (data, ora e sede di esecuzione del test). Questa procedura, attiva da lunedì 24, potrà essere utilizzata anche dal personale della scuola che prenderà servizio in data successiva all’inizio dell’anno scolastico.

In caso di esito positivo del test sierologico la persona sarà immediatamente sottoposta a tampone rino-faringeo. L’assenza dal lavoro nel tempo che intercorre tra l’esito del test sierologico e quello del tampone sarà equiparata a un periodo di quarantena.