Ragazzini bussano alla Questura per chiedere aiuto

Hanno detto di essere arrivati insieme dal Pakistan con mezzi di fortuna circa 13 giorni fa

REGGIO EMILIA – Dal Pakistan all’Italia su mezzi di fortuna. E’ la storia di due ragazzi – che affermano di essere 16enni ma che sono sprovvisti di documenti – che ieri hanno bussato alla porta del corpo di guardia della Questura di Reggio per chiedere aiuto e assistenza.
Hanno riferito, in inglese, di essere arrivati in Italia  insieme circa due settimane fa dopo un viaggio fatto su mezzi di fortuna e iniziato in Pakistan, loro Paese di origine.

Sono stati accompagnati al pronto soccorso del Santa Maria Nuova, e sottoposti a tampone per il Covid 19 (negativo). Infine gli agenti li hanno affidati ai servizi sociali del Comune che ha trovato loro una sistemazione in una struttura per minori. Sono stati anche censiti con foto-segnalamento dal personale della Polizia Scientifica.