Muore a soli 35 anni per un’embolia

Annamaria Marziliano, 35 anni, viveva a Mantova ma era nata a cresciuta a Castelnovo Monti dove il padre è segretario comunale

Più informazioni su

CASTELNOVO MONTI (Reggio Emilia) – E’ morta, a soli 35 anni, Annamaria Marziliano. La donna risiedeva a Mantova, ma era cresciuta a Castelnovo Monti dove vive la famiglia ed è molto conosciuta. Il padre, Matteo, è uno stimato dirigente amministrativo e ha lavorato in diversi Comuni dell’Appennino. Il decesso, provocato da un’embolia polomonare, è avvenuto venerdì all’ospedale di Cremona.

La 35enne stava seguendo in questo periodo una terapia a base di anticoagulanti dopo essersi provocata una frattura al dito di un piede proprio per evitare il rischio di coaguli o emboli. Mercoledì pomeriggio aveva fatto una passeggiata con un gruppo di amici sui colli mantovani. Si era sentita male ed era stata ricoverata in gravi condizioni all’ospedale di Cremona.

I sindaci dell’Unione hanno voluto mandare un messaggio di condoglianze e vicinanza alla famiglia. Scrivono Antonio Manari, sindaco di Ventasso e presidente dell’Unione, Tiziano Borghi, sindaco di Carpineti, Elio Ivo Sassi, sindaco di Villa Minozzo, Fabio Ruffini, sindaco di Vetto, Vincenzo Volpi, sindaco di Toano, Stefano Costi, sindaco di Casina, ed Enrico Bini, sindaco di Castelnovo Monti: “Vogliamo esprimere a nome della nostra comunità, intesa come tutto l’Appennino, le nostre più sentite condoglianze alla famiglia di Anna, nella consapevolezza che in questo momento non ci può essere consolazione a una tragedia come quella che si è consumata. In particolare la nostra vicinanza a Matteo, un uomo, un amico e un collega per coloro che in questi anni hanno amministrato in Montagna: con la sua professionalità e preparazione Marziliano è un punto di riferimento fondamentale, al quale abbiamo sempre visto con la certezza di vedere chiariti i nostri dubbi normativi e per capire come procedere su molti aspetti tecnico amministrativi. Noi sindaci, ma anche i membri delle giunte di tutti i Comuni, i consiglieri di maggioranza e minoranza, e i dipendenti dei vari enti, ci stringiamo a lui, alla moglie Raffaella, alla sorella di Anna, Federica, condividendo il dolore per questa gravissima perdita. La vita ci mette di fronte a prove che appaiono impossibili da superare e la perdita di un figlio è uno dei colpi più crudeli che può infliggerci”.

La camera ardente è stata allestita all’Ospedale Maggiore di Cremona. E’ visitabile oggi, domenica 2 agosto, dalle 9.30 alle 11.45 e dalle 15 alle 17, e lunedì 3 dalle 8.30. Le esequie si terranno lunedì alle 15.30 nella chiesa della Resurrezione di Castelnovo Monti.

Più informazioni su