Monopattini, attenti alle multe: ecco le regole

Sempre più  numerosi i reggiani - compreso uno spacciatore - che si spostano in città sulle tavole. La Polstrada ricorda la normativa

REGGIO EMILIA – Sono sempre più  numerosi i reggiani – compreso uno spacciatore – che si spostano in città utilizzando monopattini elettrici. E, dopo i primi incidenti accaduti nei giorni scorsi, la Polizia stradale ha deciso di rinfrescare la memoria ai cittadini sul coretto utilizzo di questi mezzi. In primo luogo può guidarli solo chi ha 14 anni o più.

I limiti di velocità fissati sono di 25 chilometri orari su strada e sei nelle aree pedonali. Inoltre si deve circolare in fila unica se le condizioni lo richiedono e mai in più di due affiancati. E’ vietato trasportare persone, animali o cose, non si possono trainare veicoli e non è possibile essere trainati. I monopattini vanno usati reggendo il manubrio almeno con una mano. Quando si può essere di intralcio ai pedoni, il mezzo va condotto a mano. E ancora: in ambito urbano si devono utilizzare le piste ciclabili se presenti.

Se si utilizzano le piste ciclabili, nell’immettersi nelle carreggiate a traffico veloce, è sempre obbligatorio segnalare con il braccio le manovre di svolta o di fermata. Non si può circolare sui marciapiedi ed è obbligatorio indossare il giubbotto o le bretelle retro-riflettenti nelle ore di buio. Infine per i conducenti minorenni è previsto l’obbligo di indossare un casco protettivo. Le violazioni alle norme vanno da un minimo di 35 euro, ad un massimo di 266, fino alla confisca nel mezzo nei casi più gravi.