Fallisce la City Medial Two di Meglioli, il M5S: “Ucciso politicamente dal PD”

Il capogruppo Bertucci: "Ha commesso un errore enorme e imperdonabile per l'attuale sistema di potere reggiano. Essere un uomo libero che ha pestato i piedi all'attuale gruppo di potere locale del Pd"

REGGIO EMILIA – Arrivano le prime reazioni politiche dopo che il Resto del Carlino ha dato notizia che il tribunale ha sentenziato il fallimento della società “City Medial Two” del reggiano Roberto Meglioli, agenzia che si occupava dell’organizzazione di concerti e spettacoli e che guidò la breve, ma intensa vita, del Lime Theater, nel padiglione D delle Fiere di Mancasale. Un fallimento che, secondo quanto ha dichiarato Meglioli al Carlino, sarebbe da imputare a “un eccesso di successo, perché il successo che ebbe questa realtà è stato rifiutato per invidia da alcuni ambienti vicini al Pd, che ci hanno impedito di lavorare non concedendoci più spazi pubblici”.

Scrive Gianni Bertucci, capogruppo del M5S in consiglio comunale: “Tutta la nostra stima e solidarietà all’imprenditore dello spettacolo Roberto Meglioli, un uomo che ha segnato la storia culturale di Reggio con l’arrivo degli U2 al Campovolo, così come di tanti altri grandi artisti come Miriam Makeba. Un uomo, che nasce culturalmente e politicamente con la sinistra e con il Pci e che ha commesso un errore enorme e imperdonabile per l’attuale sistema di potere reggiano. Essere un uomo libero che ha pestato i piedi all’attuale gruppo di potere locale del Pd, specialmente agli uomini provenienti dall’ala ex Dc-Ppi. Lo ha fatto prima con il progetto sul Mirabello e poi ha dimostrato che che alle Fiere di Reggio si potevano usare i padiglioni per fare spettacolo, richiamare gente a Reggio e creare economia senza spargimento di cemento e poltrone agli ‘amici degli amici’ (Fondazione Magnani docet)”.

E conclude: “Meglioli parla oggi sulla stampa di “omicidio politico” e visto come è stato trattato a Reggio Emilia da quando nel 2009 si oppose al secondo mandato di Delrio ha tristemente ragione. Forza Roberto Meglioli, siamo con te. Reggio non puo’ perdere un grande imprenditore della cultura e dello spettacolo come lui. Reggio si svegli e difenda e aiuti un uomo di geniale fantasia come Meglioli. All’assessorato cultura del Comune c’è qualcuno? Toc, toc…”.